MENU
32

M.E.T.R.I. - Modelli Educativi: Teorie e Ricerche Interdisciplinari

Parole chiave: Educazione, Teoria, Ricerca, Interdisciplinarità.

 

Temi di ricerca: Nell’ambito filosofico, l’Unità di Ricerca intende promuovere un approfondimento epistemologico delle strategie formative relative all’educazione scientifica e all’educazione umanistica, prestando particolare attenzione alla trasversalità di alcuni schemi concettuali e rintracciando, altresì, nella storia del pensiero scientifico e filosofico alcuni significativi punti di riferimento per un’analisi delle dinamiche inerenti alla trasformazione dei quadri teorici e metodologici che hanno ricadute sul piano didattico e, in senso lato, pedagogico. L’ambito pedagogico intende attivare una riflessione complessiva nell’ambito dei saperi educativi e una interrogazione critica sulla identità/funzione della pedagogia. Infatti, tale dimensione è diventata sempre più centrale nel contesto teorico-educativo contemporaneo e sta investendo settori di ricerca sempre più definiti e allo stesso tempo essenziali per la costruzione di canoni epistemologici trasversali. In particolare, in questo ambito verranno studiati – a livello locale, nazionale ed internazionale – alcuni campi specifici: il compito della filosofia dell’educazione (in rapporto alla complessità del discorso pedagogico e delle scienze umane); i nuovi modelli educativi familiari e sociali (con riferimento a strumenti teorici di impronta neo-pragmatista); la scuola e i servizi socio-educativi (in relazione ai processi di insegnamento, al ruolo dei docenti e degli educatori e alla loro formazione); la fase adolescenziale (con particolare rilievo ai fenomeni di marginalità e di devianza); la media education (con compiti di alfabetizzazione ai media, ma anche di formazione a un uso critico e consapevole). L’ambito psicologico mira ad indagare le modalità di formazione degli atteggiamenti e le loro modificazioni per la promozione del benessere e per lo sviluppo delle life skills, a livello individuale, di gruppo, organizzativo e di comunità. Lo stesso ambito intende studiare il benessere generale della persona e dei gruppi sociali nonché gli effetti di generalizzazione di azioni mirate, sullo sfondo di una continua integrazione teorica e metodologica tra i paradigmi specifici della psicologia sociale con le epistemologie delle altre discipline. L’ambito sociologico e comunicativo mira ad approfondire la conoscenza scientifica inerente i modelli educativi e i paradigmi comunicativi riguardanti i percorsi formativi ed educativi, sia formali che informali. Lo studio e l’approfondimento, in chiave comunicativa, di questi aspetti è infatti, sempre più centrale e urgente nel contesto dell’auspicata società della conoscenza. Le dinamiche sociali e comunicative che riguardano tutti gli attori sociali coinvolti in tali processi saranno i fenomeni di partenza da cui si diramerà l’analisi. Essa si baserà sulla metodologia della comunicazione generativa.

 

Obiettivi e finalità: Nell’ambito dell’Unità di Ricerca vengono studiati e approfonditi – in un’ottica interdisciplinare – i principali modelli educativi teorici e di ricerca nella loro autonomia e nella loro sinergia. In particolare, i vari componenti sviluppano quattro ambiti d’indagine: filosofico, pedagogico, psicologico e sociologico. In relazione al proprio oggetto di studio, l’Unità di Ricerca intende soffermarsi sui temi della pedagogia generale oggi cercando di rispondere ad una serie di attuali quesiti che guideranno la realizzazione e lo sviluppo di specifici percorsi di ricerca. Quesiti a cui fin qui non si è data una risposta adeguata. Pertanto, l’Unità di Ricerca si impegna a fornire su tali problemi una riflessione interdisciplinare, critica e operativa. Per raggiungere tali finalità si ritiene che l’Unità di Ricerca debba prevedere una durata funzionale alla realizzazione dei diversi percorsi ipotizzati. A questo proposito si propone una strutturazione temporale dell’Unità di Ricerca su base pluriennale.

 

Progetti in corso:

1. Progetto internazionale “Common Spaces for Integration of Roma”. 

2. Progetto nazionale (PRIN) “RE-SERVES, la ricerca al servizio delle fragilità educative”. 

3. Progetto nazionale per il contrasto della povertà educativa “Bambini. Dalla periferia al centro”. 

4. Ricerca sperimentale attivata dal Comitato scientifico di Scuola-Città Pestalozzi di Firenze “Chiavi per il futuro”. 

5. Progetto in convenzione con il Comune di Livorno “La qualità dei servizi educativi e scolastici”. 

6. Progetto in convenzione con il Comune di Poggibonsi “Spazi e materiali nei servizi per l’infanzia: idee per progettare consapevolmente”. 

7. Progetto in convenzione con il Comune di Scandicci “La continuità educativa nella prospettiva di una formazione integrata”. 

8. Progetto in convenzione con l’Associazione culturale Giallo Mare Minimal Teatro di Empoli “Fra quattro mura”. 

Coordinatore:

Alessandro Mariani

Membri:

Altre strutture coinvolte:

  • Dip. DILEF
  • Dip. DSS
  • Dip. DSPS

Contatti:

alessandro.mariani(AT)unifi.it

 

Ultimo aggiornamento

29.11.2020

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni